Progetto C.A.S.E. – Consorzio Stabile Arcale

LUIGI FRAGOLA Architects - Arketipo
LUIGI FRAGOLA Architects - Arketipo
LUIGI FRAGOLA Architects - Arketipo
LUIGI FRAGOLA Architects - Arketipo

“La ricercatezza formale articolata dal punto di vista distributivo e materico, è stata uno degli input progettuali: l’obiettivo era la concezione di un edificio che non avesse il carattere estetico, oltre che tecnologico, della temporaneità, ma, anzi, rappresentasse un modello di qualità.”

 

Gli edifici si compongono per semplice accostamento di due moduli
a tre campate e uno a due, creando un volume compatto che consente
di limitare il fattore di forma S/V, indispensabile al raggiungimento
di performance energetiche elevate.
Il modulo è stato studiato per poter essere aggregabile, ripetibile (sia
in alzato che in pianta) e tale da poter essere adattato alle differenti
configurazioni dei lotti. Ogni modulo risulta totalmente autosufficiente
e indipendente dagli altri, grazie all’inclusione del vano scala
sul fronte più compatto.
L’apparente monotonia della soluzione modulare viene spezzata
dalla variabilità indotta dal colore e dalla configurazione mutevole
degli elementi schermanti. La distribuzione funzionale ha consentito
di ottenere alloggi per un numero elevato di utenti, creando
possibilità insediativa anche per nuclei familiari composti da più di
4 persone. I servizi igienici pre-assemblati sono stati posati in opera
con finiture e impianti pronti al funzionamento e la loro posizione
baricentrica ha implicato una ventilazione forzata (per il ricambio
dell’aria), consentendo però di sfruttare aerazione e illuminazione
naturale per gli ambienti più nobili dell’appartamento.
La soluzione impiantistica prevede un riscaldamento con terminali
a ventilconvettori a bassa temperatura per tutto l’alloggio, eccezion
fatta per i servizi igienici, nei quali è stato installato un termoarredo
in alluminio, dimensionato per funzionare anche a bassa
temperatura. La regolazione della temperatura verrà effettuata per
singolo ambiente.
L’intervento prevede l’installazione di pannelli solari termici integrati
in copertura, in grado di soddisfare almeno l’80% del fabbisogno
di energia di acqua calda sanitaria.

DETTAGLI

Magazine: Arketipo
Data: 6 Settembre, 2009
Argomento: X-Lam Buildings

CONDIVIDI

Altre pubblicazioni

|    |   

© Copyright 2016 Luigi Fragola Architects - Tutti i diritti riservati